Sei qui: Home

Alienazione terreni agricoli

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Resp. del servizio - Ass. dott. Franco Russomando    Lunedì 24 Aprile 2017 00:00

dl 193

AVVISO ASTA PUBBLICA

Per la vendita di terreni agricoli comunali.

SERVIZIO TECNICO LAVORI PUBBLICI

UFFICIO PATRIMONIO

Premesso che

- il comune di Giungano è proprietario di n. 12 lotti di terreni di natura agricola trasferiti al Comune di Giungano dallo Stato con appositi decreti di trasferimento, in virtù della Legge n. 42 del 2009 relativa al cd federdalismo demaniale;

- con delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 10 luglio 2014, esecutiva, è stata approvata la proposta di deliberazione ad oggetto "Conferma della richiesta di attribuzione a titolo non oneroso di beni di proptietà statale nell'ambito del procedimento - Federalisho demaniale ai sensi dell'articolo 56 bis del D.L. 69/2013 conv. in L. 98/2013", nel senso che i beni di cui innanzi vengono acquisiti al patrimonio del comune di Giungano, con apposili decreti;

- con delibera di Consiglio Comunale n. 9 del 20 maggio 20l5, esecutiva è stato approvato il "Regolomento per I'alienazione del patrimonio immobiliare comunale";

- con delibera di Giunta Comunale n. 34 del 5 febbraio 2016, esecutiva, si è demandato al Responsabile del Servizio Tecnico comunale l'adozione di una perizia di stima del valore dei beni immobili trasferiti al patrimonio disponibile del Comune di Giungano dallo Stato, in virtu della Legge n. 42 del 2009 relativa al cd federalismo demaniale, al fine di garantire l'avvio di un procedimento diretto alla valorizzazione ed utilizzaziore degli stessi in applicazione del disposto di cui all'art. 56 bis dcl D.L n. 69 del 2013, convenito in Legge n.98;

- con delìbera di Giunta Comunale n.34 del 22 aprile 2016, esecutiva, è stato adottato lo scherna del "Piano delle alienazioni e valoizzaziooe immobiliari 2016/2018" ai sensi dell'art. 58 del D.L. 25.08.2008, n. 112, convertito con modificazioni nella Legge 06.08.2008, n. 133;

- con delibemzioni di Consiglio Comunale n. 15 e n. 16 del 18 maggio 2016, esecutive, è stato approvato il Documento Unico di Programmazione (D.U.P) ed il Bilancio di Previsione 2016/2018, con i relativi allegati, tra i quali il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliad 2016/2018;

- in esecuzione delle predette deliberazioni, occorre procedere all'alienazione dei terreni attraverso la predisposizione della determinazione a contrarre ai sensi dell'art. 192 del D.Lgs. 267 del 2000, nello specifico di num. 12 lotti di terreno di natura agricola:

RENDE NOTO

- che, con determina num. Reg Gen. 77 - Reg. Sett. 38 del 21 aprile 2017 è stata indetta un'asta pubblica per l'alienazione di num. 12 lotti di terreno agricolo siti in Giungano con il criterio della presentazione di offerte segrete da confrontarsi col prezzo base indicato nell'avviso di asta ai sensi degli art. 73 lettera c) e 76 del R.D. 827 del 23 maggio 1924;

- che il giorno 27 del mese di giugno 2017, alle ore 10,00 presso l'ufficio Tecnico del Comune di Giungabno, sito in Piazza Vittorio Veneto, 9, la commissione di gara, all'uopo nominata, aprirà la gara mediante offerte segrete per l'aggiudicazione degli immobili di cui in premessa.

Per maggiori informazioni scaricare gli allegati seguenti:

Titolo Allegato Allegato
Determina Reg. Gen. n. 77 - Reg. Sett. n. 38 del 21 aprile 2017 Scarica File ...
Perizia di Stima - prot. 1450 del 21 aprile 2017 Scarica File ...
Avviso di Asta pubblica - prot. 1449 del 21 aprile 2017 Scarica File ...
Bando di Asta pubblica - prot. 1451 del 21 aprile 2017 Scarica File ...
Allegato "A" - Offerta economica Scarica File ...
Allegato "B" - Dichiarazione sostitutiva di certificazione resa da persona fisica Scarica File ...
Allegato "C" - Dichiarazione sostitutiva di certificazione resa da Legale Rappresentante Scarica File ...

Il Responsabile del servizio

dott. Franco Russomando

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 24 Aprile 2017 17:13 )
 

Avviso pubblico del 19.04.2017

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Il ViceSindaco    Mercoledì 19 Aprile 2017 00:00

dl 193

AVVISO PUBBLICO

Approvazione regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento (art. 6-ter, d.l. 22 ottobre 2016, n. 193, convertito, con modificazioni, in legge 1° dicembre 2016, n. 225).

IL VICE SINDACO

Premesso che

- l'articolo 6-ter del decreto legge n. 193 del 22 ottobre 2016 - convertito, con modificazioni, in legge n. 225 del 1° dicembre 2016 - rubricato "Definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali", riconosce ai Comuni la possibilità di disporre la definizione agevolata delle proprie entrate, anche tributarie, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione di pagamento di cui al Regio Decreto n. 639 del 14 aprile 1910 - recante il testo unico delle disposizioni di legge relative alla riscossione delle entrate patrimoniali dello Stato - notificati negli anni dal 2000 al 2016;

- l'adesione alla definizione agevolata comporta l'esclusione delle sanzioni applicate nell'atto portato a riscossione coattiva tramite ingiunzione di pagamento;

- il Comune può disporre la definizione agevolata con deliberazione del Consiglio comunale da adottare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge n. 193/2016 (cfr. il comma 1 del citato art. 6-ter);

- la legge di conversione del predetto decreto legge, che, come detto, è la n. 222 del 1° dicembre 2016, è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 2 dicembre 2016 ed è entrata in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione, ossia il 3 dicembre 2016; pertanto, il termine entro il quale il Consiglio Comunale deve deliberare è fissato al 1° febbraio 2017, ed è stato prorogato al 31.03.2017;

- entro trenta giorni dall'adozione della deliberazione consiliare occorre darne notizia mediante pubblicazione nel sito istituzionale del Comune (cfr. art. 6-ter cit., comma 1);

Considerato che qualora l'Ente decida di usufruire della possibilità offerta dal citato art. 6-ter, del d.l. n. 193/2016, è necessario disciplinare le procedure per la definizione agevolata di cui trattasi in un apposito atto regolamentare, da approvare ai sensi dell'art. 52 del decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997, e nel rispetto dei limiti e dei contenuti imposti dal comma 2 dell'art. 6-ter cit., ai sensi del quale "Con il provvedimento di cui al comma 1[id est, con atto di natura regolamentare]gli enti territoriali stabiliscono anche: a) il numero di rate e la relativa scadenza, che non può superare il 30 settembre 2018; b) le modalità con cui il debitore manifesta la sua volontà di avvalersi della definizione agevolata; c) i termini per la presentazione dell'istanza in cui il debitore indica il numero di rate con il quale intende effettuare il pagamento, nonché la pendenza di giudizi aventi a oggetto i debiti cui si riferisce l'istanza stessa, assumendo l'impegno a rinunciare agli stessi giudizi; d) il termine entro il quale l'ente territoriale o il concessionario della riscossione trasmette ai debitori la comunicazione nella quale sono indicati l'ammontare complessivo delle somme dovute per la definizione agevolata, quello delle singole rate e la scadenza delle stesse";

Atteso che l'Amministrazione Comunale ritiene che la definizione agevolata prevista dalle disposizioni normative sopra citate possa rappresentare un'opportunità sia per il Comune, offrendo allo stesso la possibilità di ottenere in tempi certi la riscossione anche di crediti ormai vetusti e di abbattere costi amministrativi e di contenzioso, sia per il debitore, considerata la possibilità di ottenere una riduzione significativa del debito grazie all'esclusione delle sanzioni;

Rilevato che, allo scopo, è stato redatto schema di "Regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento (art. 6-ter, d.l. 22 ottobre 2016, n. 193, convertito, con modificazioni, in legge 1° dicembre 2016, n. 225)", composto da n. 10 (dieci) articoli;

RENDE NOTO

che, con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 22 marzo 2017 è stato approvato il "Regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento (art. 6-ter, d.l. 22 ottobre 2016, n. 193, convertito, con modificazioni, in legge 1° dicembre 2016, n. 225)"

Per maggiori informazioni scaricare gli allegati seguenti:

Titolo Allegato Allegato

Delibera C.C. n. 4 del 22 marzo 2017

Scarica File ...

Regolamento

Scarica File ...

Il ViceSindaco

Cav. Giuseppe Orlotti

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 24 Aprile 2017 14:52 )
 
Altri articoli...
Pagina 8 di 16